Fauna

Mare, mare, mare…

scogli, nuvole,

e Viola che ride

e parla, canta e incanta

“Mae belllo”

“c’era un pesce grosso così”


salire, scivolare, risalire, ballare

 

 

tenere creature…

Scirocco ci ha provato stamani, ma il Maestrale non si è fatto sloggiare…anche oggi mare da nuotare.

Viola ancora in versione scioperante (ma lei avrebbe fame, sgranocchia cracker dalla scatola portata da Firenze…finita stasera). Signorina “no no no” si diverte però e ci commuove e meraviglia ogni momento …come cresci in fretta amore!

Una bruciante carezza di medusa mi ha riportata a riva. Temevo da un po’ l’incontro con certi abitanti del mare, ma me la sono cavata bene…niente panico, nuoto lento, tanti respiri e a riva doccia calda e pomata lenitiva. Solo un po’ di brividi, lieve stordimento
nel pomeriggio e un dolore che si è già attenuato.

Verso il tramonto…tortore in spiaggia

Inviato da WordPress per Windows Phone