cercavo

Viola arresa di sera

Giovedì verso sera, placata la fame di piccola Viola poppante, tornato a casa lo sposo a darmi un po’ il cambio, prima di preparar la cena per noi mi ero affacciata dalla finestra di cucina e la Luna era apparsa presto, quasi trasparente nel cielo ancora chiaro, quasi invisibile dietro un velo di nuvole gonfie… sempre magnetica. E l’aspettavo per catturarne un’immagine da condividere.

La Luna si era poi nascosta tutta tra le nuvole, ma il cielo riservava comunque una magia… un doppio arcobaleno acciuffato per un soffio. 

23.5.2013 arcobaleno

Anche ier sera cercavo sollievo e conforto fuori dalla finestra, con le mani un po’ tremanti per il vento freddo,

24.5 Luna su Firenze mossa

incantata da quella luce, più nella sera bagnata di Luna che in giornata, tra pioggia fitta e pensieri scuri…

24.5 Luna

Temevo maggio e la primavera al suo culmine, allergia compresa e … che strano questo novembre, con tutte le foglie verdi!

25.5 pioggia(si gira col cappuccio fuori e si rimettono le coperte in casa, altro che cercare alternative agli antistaminici, non indicati in allattamento…)

Non cercavo più … e l’amore si è moltiplicato

25 maggio 2013 amori mieiE cresce così in fretta ‘sta bimba

25.5 Viola su Bai Jia Bei con la palestrina

che devo fermarne qualche momento almeno con le foto, anche qui,

25.5.2013 su Bai Jia Bei e la palestrina

per non scoprirla già grande senza ancora essermi resa conto che sono una mamma. E che forse devo smettere di volere anche la Luna.
Forse…

manine

19.5.2013 manina di Viola nella mano di Bernardo

La manina di Viola nella manina di suo cugino… ché anche Bernardo è un bambino piccino. Inizia a svaporare la gelosia iniziale e il mio adorato nipotino dimostra tenerezza e affetto per la sua cuginetta.
Un affetto che è tutto quel che salvo di una domenica in cui ci hanno scippato un sogno e in più ci ha lasciati un “cinghiale ferito col cuore delicato”… il poeta e attore Carlo Monni.

20.5.2013 col biglietto di Nikita

La manina della mia bambina, stretta a pugno come spesso le vien di fare, specie se ha fame… e il biglietto che accompagnava i doni di Mati e Carlo: i vestitini smessi della loro bambina cresciuta in fretta. Come crescono in fretta all’inizio i bambini.
Bello che due monelle lontane si possano in qualche modo anche loro stringere la mano.

21.5.2013 Luna

E l’appiglio in cielo alle speranze e ai sogni, quando la vita non lascia molte altre occasioni di respiro lungo…

21.5.2013 Luna3