Bai Jia Bei con Viola

14.5.2013 Viola su Bai

Dall’idea all’abbraccio di colori e pensieri trasportati da tante stoffe diverse…

14.05.2013con Violai ritagli di seta, cotone, tessuti di ogni tipo mandati dalle amiche e gli amici che vivono in ogni regione (e anche fuori dall’Italia) mi sono arrivati mentre il desiderio quasi dimenticato si faceva vita vera dentro me e il pancino diventava pancione e ogni pacchetto era un sorriso, ogni ricamo fatto a mano un’onda di lacrime commosse… da quando neanche sapevo se aspettavo un bambino o una bambina a quando già vedevo nelle ecografie il profilo dolcissimo di Viola. E poi lei è nata, in anticipo. E sono stata travolta da gioia e fatica, paure vecchie e nuove e immensa sconosciuta felicità.
Solo oggi l’insieme è stato concluso e la fine delle cuciture è diventata l’inizio di tante storie sul tappeto magico

14.05.2013Bai Jia Bei con Viola

A Viola racconto via via quel che significa ogni quadrato colorato, dove vive e chi è per me la persona che ci ha mandato con la stoffa un augurio, una preghiera, un incoraggiamento, una carezza…
E mentre Viola impara a stare seduta o si rotola su quei colori, mentre mi sorride o ride proprio oppure piange se sente tornare la fame, a tutti mando pensieri e auguri di ogni bene. Mi avete accompagnata nell’attesa, mi avete donato tempo, attenzione, affetto. Non sono sola, mai, non posso, non devo sentirmi sola e spaurita quando il compito di crescere la bimba che da me è venuta al mondo mi affatica e spaventa un po’…

GRAZIE

il più bel compleanno della mia vita

a mezzanotte… una busta sul cuscino,

22.4.2013auguri busta

già lì, occhi lucidi…

22.4.2013auguriViola

e pioggia di lacrime alle parole dentro

22.4.2013auguri di Viola scritti dal suo babbo

… la magnifica torta che mia mamma mi prepara ogni anno non poteva stavolta rendere più dolce questa festa, eppure… mi è sembrata più gustosa del solito

22.4.2013 tortacon quella violetta a richiamare il colore che amo da sempre e il nome della mia bambina, così tenera oggi, angelica proprio…

22.4.2013 Viola archetto

e beata nell’ovetto mentre veniva con noi a far visita a nonna Gabriella…

22.4.2013 Viola in ovettola sua bisnonna, madre del mio babbo.

E la dedica di mio padre…

22.4.2013auguri babbo

prima di raggiungere a letto lo sposo e la nostra bambina, appena il tempo di intravedere tutti i messaggi in post@ e su facebook…

Compleanno Cate da Massimo 22.4.2013
non ho parole per dire quel che solo una parola sa riassumere

 GRAZIE

Il soprano e la bambina

il volo della fatina

foto di Annalisa dall’aereo

e ier sera, con un volo sopra le nuvole, la nostra amica cantante è arrivata a Firenze…

15.3.2013 Viola e la GAC

a portare taralli di Puglia alla mamma indebolita e un colorato completino alla mimmina

15.3.2013 doni della GAC

… che gioia riabbracciare un’amica incontrata all’inizio del vecchio blog scomparso ormai da tanto…

15.3.2013 Cate Viola e la GAC

una vicina di cuore, spesso distante nello spazio, ma ogni tanto portata nella città del Fiore dall’arte sua: a Firenze per studiare e cantare, ogni volta che è possibile ci viene a trovare 🙂

15.3.2013 Cate Sandro Viola e la GACA Viola piace la musica, come dubitare le piacesse un’artista?


Un soprano che è mamma, una mamma coraggiosa e generosa… che volere di più?

15.3.2013 Viola e la GAC2

Primo mese, mia dolce vendetta

il primo Otto Marzo in cui mi sento di festeggiare … è una giornata di memoria e impegno, non una “festa”, ma oggi c’è da festeggiare una piccola donna che diventa sempre più bella e grande. La mia dolcissima vendetta.
Non c’è miglior vendetta del perdono, diceva qualcuno. Temo di non essere riuscita a perdonare chi mi fece così male da portarmi a odiare il mio corpo, l’essere donna e il desiderio maschile… però… però da quando sono mamma non ho più un briciolo di energie da sprecare in odio e memoria avvelenata.
Da quando mi sono accorta di essere in attesa, anzi, mi sono sentita alleggerita da un macigno che schiacciava il cuore anche negli anni della rinascita, anche nella felicità ritrovata nell’amore di Sandro… il corpo diventava più tondo e pesante, l’animo metteva le ali verso il futuro.
E poi quel dolore, un dolore nuovo, forse il più intenso provato fisicamente, ma il più felice e che rivivrei anche subito… le doglie mi sono care, non me ne volevo perdere mezza, altro che epidurale! Volevo esserci completamente, per far venire al mondo la mia bambina. E ora posso confermare quel che pensavo: sono dolori unici, speciali, si accettano per il fine cui son destinati. Non sono proprio nulla rispetto al dolore, non solo fisico, di una violenza. Magari non rivorrei i punti di sutura, ecco… ma il travaglio è un bel ricordo, forse perché il mio è stato breve e intenso, dalla danza alla fine della gravidanza nel giro di poche ore.

Prima di andare a letto ricordavo, a un mese preciso di distanza, l’ultima spinta… a mezzanotte e tre minuti di venerdì 8 febbraio è nata Viola.

8 febbraio 2013 con Viola neonata

Eri già bellissima, piccola mia, minuscola e vispa, con quei piedi lunghi, quelle manine incantevoli, la testa perfetta (forse merito del travaglio veloce), tutta occhi e capelli… ti ho amata dal primo istante, ma ogni giorno ti conosco meglio, anche se ancora non ti capisco (e forse non ti capirò mai… sei un mistero meraviglioso, una faticosa meraviglia che mi sfinisce e mi riempie di gioia).
Un mese di vita fuori dalla mia pancia e diventi sempre più forte, con le gote tonde e gli occhi spalancati, curiosi, svegli, attenti, dolci e … buffi.
Sei anche tanto buffa, piccola Viola scalciante… dal pianto disperato quando hai fame (e se non sono subito pronta sembra che ‘un tu mangi da un mese!)  alla beatitudine pura appena placato il bisogno.

7 marzo 2013 Viola in culla

Che il mondo sia anche appena appena più gentile con le donne … per te

p.s. e l’omaggio di Titti che ti augura lo stesso con altre parole “Tanti auguri Viola, donna nuova di zecca, che oggi compi  un mese. Spero che quando sarai grande il mondo sarà diventato un  posto migliore dove essere donna.  Tanti auguri piccola  donna.(…)” merita spazio anche qui

Viole da Titti

 

vita sociale di una neonata

17 febbraio curva dolfi

Ieri sera, a casa dei vicini amici tifosi e sky-muniti (non scimuniti, eh!), Viola ha seguito la sua prima partita di pallone fuori dalla mia pancia. Era il posticipo:

FIORENTINA 4       –        Inter 1

Ljajic                                         Cassano
Jovetic
Jovetic
Ljajic

Jovetic Ljajic

Una tifosa minuscola, che si trova bene tra i cuori viola… come la sua dolcissima amica Elisa (prenotata come baby sitter se dovessi allontanarmi un’ora o due prossimamente).

Elisa con Viola

Nelle mani del babbo sparisce, sempre tanto piccina…

17 Viola in braccio a babbo

ma con una voglia di crescere pari solo alla fretta che aveva di nascere!

18.2 poppa a occhi aperti

E da zie e zii (virtuali e non) arrivano ancora tanti doni.

16 regalo di Sdoppiamo cupido e AnnalisaPortati a casa in visita o… spediti da lontano

18 doni e auguri da Mati

Grazie… solo che ora è ancora l’ora del latte, a dopo, forse 😉

18.2 poppa

verso il download

Viole

Da ieri, forse anche da prima, ma da ieri ci metto l’attenzione, sensazioni ‘strane’ di più intensa pressione in basso, cambiamenti indefinibili a parole, contrazioni ancora non dolorose come immagino saranno quelle decisive, ma sempre più frequenti e intense, umori in aumento… e se mi viene il dubbio che siano avvisaglie o prodromi, mi scopro divisa tra paura e desiderio, tra il pensiero che “no, non è ora, non sono pronta, Viola non è pronta, è ancora presto… ” e l’ansia che si concluda l’incertezza di questo finale di gravidanza con il contorno di indiscreta impazienza da parte di tanti, troppi,  tra vicini di casa, conoscenti, perfetti estranei… tutti con in bocca la stessa curiosità “o quando nasce?” (ma che ti pesa a te ‘sta pancia?).
Solo alla mia piccina vorrei pensare, senza dar peso alle frasi della gente sulle dimensioni, la forma, l’altezza del mio pancione…

Stamani sono passati a trovarmi zio Giovanni e zia Anna Maria, commossi dalla pancia che non avevano ancora visto… soprattutto zio era commosso, lui, medico, mi era stato spesso accanto quando ero secca rifinita…

Nel pomeriggio, dopo la stirata settimanale, aspettavo la visita di Anna, amica su facebook conosciuta in occasione del flash mob contro l’omofobia, ottima fotografa e anima luminosa..

foto di Anna Zucconi 17 maggio 2012

che mi aveva sorpresa mentre scattavo anch’io foto ai partecipanti

fotografata dalla fotografa 17 maggio 2012e confusa nella folla

dietro altre partecipanti al flash mob

prima che nella scena clou

flash mob 17 maggio 2012

mentre l’aspettavo scrivevo sul diario di carta:

di qui al dowload voglio stare solo con persone che trasmettano fiducia e speranza a me e buone energie a Viola

sapevo di riabbracciare una bella persona, un’amica frequentata on line, anche se incontrata prima in piazza… non mi aspettavo che le ore volassero parlando, non mi aspettavo tutti i regali che mi ha portato:

5 tra i doni di Anna golf per Violauna scatola grande piena di vestitini nuovi per Viola, quasi tutti nei toni del viola, magliette, golf, felpa col cappuccio, pantaloni,

doni di Anna completinoscarpine e …

e il serpente morbido è per me: un ottimo antistress nel colore del mio cuore

con Anna e … il serpo viola

commossa e stupita da tanta generosità, felice di iniziare a conoscerla meglio

Tre cuori da due

Tutto comincia dal bacio…

6.1.2013 bacio

si riparte sempre dai baci e dai sorrisi

6.1.2013 risae dai colori

6.1.2013 tre cuori

Tre cuori da due. Mani unite per la vita. Per tutta la vita, ormai non solo la nostra, non solo le nostre due vite intrecciate …
Lo sguardo del babbo fa crescere il pancione

6.1.2013 babbo e pancionaE se a posare a pancia nuda viene freddo (e non è il caso di riammalarsi subito), dopo la partita da digerire e due passi nel tramonto per smaltire l’inattesa sconfitta … niente di meglio che un morbido plaid del nostro colore, dove avvolgere brividi e sogni

Grazie, Ody! Ma non ti chiamerò “befana viola” eh? Sei sempre la Signora dell’arte, anche nell’indovinare i doni

6 pacco dono di Cecilia

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti