Sabato con amici

27 Cecilia Cate Viola Alfonso Sandro 2

e dopo tanto tempo senza vederci faccia a faccia, le ore sono volate in un soffio di chiacchiere, confidenze, giochi con la nostra bimba, scambio di doni,

28 Viola vestitino States

sorrisi, tenerezza, aggiornamenti (le amiche non spettegolano, si aggiornano).
Viola si è innamorata dei “tati belli” (in particolare dello sposo della mia amica!), le lenticchie alla tunisina con cumino e zenzero stavolta non si sono bruciate, il generale Inverno appena arrivato a Firenze non ci ha tolto calore, anzi… in casa con amici ritrovati l’esserci era già festa.
E Firenze illuminata dalla finestra di cucina. Che volere di più?

27 Cecilia Cate Viola Alfonso SandroUn pomeriggio di vita sentita, una serata di parole amiche.
Le ore passate in buona compagnia volano …e lasciano un profumo di bene intorno e dentro.

Grazie

vestitino dagli States

p.s. far togliere a Viola il vestitino portato in dono dagli States è stato arduo… un vestitino coi biriannini (brillantini, in violese) non arriva tutti i giorni!

Anna con noi

20 dicembre 2014 Sandro Cate e Viola2

Sabato di festa, ieri in casa con Viola, lo sposo e …

20 dicembre 2014 Anna e Viola

la nostra grande amica Anna.
Se il tempo vola, insieme, lasciando echi di dolcezza, risate, luce

 

20 Cate Anna Viola

e completo oblio di altro terremoto che non sia la scatenata monella di quasi due anni (che ci ha distratti dallo sciame)

20 dicembre 2014 Sandro Cate e Viola… è festa. Amore, tenerezza e gioia.
Doni per la bimba, giochi e parole, figure e smorfie, nomi e numeri… fino allo sfinimento.
E, messa a nanna la piccina, cena insieme.
E pace se le lenticchie, le mie “famose” lenticchie rosse alla tunisina, si sono sbruciacchiate sul fondo della pentola, perché parlando parlando mi ero dimenticata il fornello acceso. La pasta almeno era buona. E il cioccolato.
Pace se il tavolo traballa di suo e in giorni di scosse non è l’ideale…

21 presepe con pastore cadutoMi si è sdraiato anche un pastore… al quinto piano si sentono le scosse
erano anni che non lo facevo, il presepe... Anna sa perché

erano anni che non lo facevo, il presepe…
Anna sa perché

Potersi confidare, confrontare, discutere, ricordare, commuoversi, ridere fino alle lacrime, condividere lacrime fino a sorridere. Questo è festa, questo è amicizia. A costo di rischiare di perdere l’ultimo bus per tornare a casa, ma Anna corre e l’ha preso al volo.

Grazie

 

p.s. tanto tornerà presto, stavolta, non passeranno altri mesi… c’è una scopa formato mini da riportare a Viola

Foto di Anna: portata  dall'aggiustascope la mini granata con cassettina e cencino per la bimba "maniaca" delle pulizie :)

Foto di Anna: portata dall’aggiustascope la mini granata con cassettina per la bimba “maniaca” delle pulizie

 

 

 

 

 

sempre per Riky

miele

…no, non smetterò di pensarci, non riesco a smettere di piangere per come è morto a Firenze un amico, un fratello, un figlio, un babbo.
In tasca aveva bustine di miele… perquisito DOPO la morte, ormai all’ospedale…
bustine di mieleCome, dopo la morte, gli hanno perquisito la macchina (e non si capisce il motivo, dato che non aveva fatto un incidente, anzi, poiché si sentiva male, aveva lasciato l’auto e aveva chiamato un taxi, chiedeva aiuto, CHIEDEVA AIUTO) e… copio dal verbale dei carabinieri divulgato dalla famiglia di Riky:

“L’interno si presentava decisamente sporco e disordinato con vestiti buttati alla rinfusa all’interno di una busta, giocattoli per bambini, lattine aperte e parzialmente consumate, resti di cibarie ed uno spazzolino da denti con tubo di dentifricio“.

Riky in auto con Brando

(strano, molto strano per il babbo di un bambino di due anni!)


Non smetteremo di chiedere per il Maghero la giustizia che merita, siamo ormai tanti, una famiglia di cuore in cui si ritrovano amicizie perse di vista.

Non posso smettere di piangere quando sento Andrea nell’intervista per il sito di Firenze:

Non trattengo i sorrisi per le belle persone che il nostro “angelo “(un angelo disordinato, esuberante, con le sue debolezze, non un santo né un santino, eh!) mi ha fatto incontrare o ritrovare.
Ieri mattina Chiara mi ha portato Riky sul cuore. Siamo cresciute insieme (lei più piccina di me, figlia di un’amica e collega del mi’ babbo), ci siamo ritrovate nella richiesta di verità e giustizia per Riccardo Magherini.

26 ViolaCateChiara

 

Mi tengo Riky sul cuore e stringo la mia bimba di neanche due anni che saprà da me tutta la storia, spero con un finale di giustizia

CateeViola LOVE Riky

 

Sabato sono andata a salutare il Maghero

27 settembre BromeliaSabato sera solo la Bromelia fiorita sul tavolo sapeva quel che non si dice a voce alta. Ero stata anche a far gli auguri a nonna Gabriella…

28 settembre BromeliaStamattina era sbocciato un altro fiore e già si vede la gemma del terzo… ogni giorno un fiore viola. Tanta bellezza chiede solo un po’ d’acqua, una volta alla settimana, un po’ d’acqua e un riparo dal freddo. Ama che le si parli, si nutre di respiri e lacrime.

ciao Riky Vola libero

Sabato mattina c’era un bel sole a scaldare l’aria e le braccia dopo il freddo del risveglio. Settembre davvero, finalmente, con la sera fresca e i brividi all’alba, con la luce limpida e il tepore nel giorno, persino caldo ancora estivo nelle ore centrali della giornata.
Sabato mattina, al cimitero di Soffiano, c’erano tanti amici a respirare affetto gli uni per gli altri e tutti insieme per chi non smetterà di piangere Riky eppure regala sorrisi ancora.

per Ricki a Soffiano
L’abbraccio del babbo di Riccardo Magherini non si può descrivere. Babbo Guido… un esempio di tenera dignità e amore che non si arrende, non urla offese, ma saluta e sorride, abbraccia e conforta – lui, il babbo cui hanno strappato un figlio, conforta amici vecchi e nuovi – cammina e tiene la mano.
Sabato mattina a Soffiano indossavo la maglietta verde con il cuore rosso di I LOVE RIKI che mi ha prestato Chiara, amica ritrovata dopo tanti anni…

27 a Soffiano per il Magherooggi Chiara era a CORRI LA VITA con quella stessa maglietta e per me ne ha presa un’altra, arancione… indosseremo insieme quella richiesta colorata di “Verità e giustizia” per il Maghero, ogni volta che sarà importante far sentire a Guido, Andrea e tutti i Magherini che non sono soli, non saranno mai soli.

Corri la vita

Riccardo è volato via troppo presto, il suo corpo è stato sequestrato troppo a lungo, ma forse un senso da qualche parte c’è o ci sarà e in parte si vede in quel che è cresciuto in questi mesi. Grazie, angelo sorridente, hai lasciato un oceano di amore. Ora gioca a pallone con gli angeli e fai le capriole sulle nuvole

Riccardo Magherini giovanili violaCiao, fiore strappato.

 Sabato eravamo più di duecento a salutarti.

 

Riccardo Magherini sepoltura articolo Nazione

piccoli appunti in immagini

ché so, o meglio intuisco, che un giorno di questi mesi mi resterà un ricordo forse vago, commosso, di tanto amore e grande confusione…

13.7.2013 Luna

ogni tanto un respiro nella sera, tra una giornata di resistenza all’afa fiorentina e una nottata di vocianti nella via (se anche Viola dorme, come spesso succede almeno fino all’alba,  resta difficile riposare qui). E la foto alla Luna, sia pur con le mani tremanti, a volte torna il mio momento per me.

Come la visita a nonna Gabriella, bisnonna commossa e incredula di esserci ancora (quasi 103 anni!).

14.7.2013 con Viola da nonna Gabriella luce strana

Un regalo che mi ha fatto lo sposo, babbo orgoglioso della nostra meraviglia che cresce… portarci domenica dalla mia nonna adorata e farle conoscere la bisnipotina che aveva vista ancora piccina piccina picciò.

14.7.2013 con Sandro da nonna GabriellaE poi i primi passi verso lo svezzamento, momento che mi mette un po’ tristezza (allattarla è stata e ancora resta la parte più bella della maternità, anche se col caldo si fanno certe sudate entrambe… e anche se sono molto indebolita) e al tempo stesso mi dicono che mi ridarà un po’ di libertà e tempo per me e forse forze… e lo sposo le ha fatto assaggiare la mela

14.7.2013 assaggio di melae la mattina ormai le faccio prendere anche la pera, tra una poppata e l’altra.

E quando riesco, la porto fuori finché il caldo consente e a volte mi stanco e basta, a volte la fatica (ci vorrebbero strade alberate anche per andare e tornare dal giardino non proprio vicino) viene premiata da un suo pisolino all’aria. Almeno Viola si riposa. Prima o poi riposerò anch’io?

15.7.2013 al giardino

Voglio almeno la Luna …

16.7.2013Luna

manine

19.5.2013 manina di Viola nella mano di Bernardo

La manina di Viola nella manina di suo cugino… ché anche Bernardo è un bambino piccino. Inizia a svaporare la gelosia iniziale e il mio adorato nipotino dimostra tenerezza e affetto per la sua cuginetta.
Un affetto che è tutto quel che salvo di una domenica in cui ci hanno scippato un sogno e in più ci ha lasciati un “cinghiale ferito col cuore delicato”… il poeta e attore Carlo Monni.

20.5.2013 col biglietto di Nikita

La manina della mia bambina, stretta a pugno come spesso le vien di fare, specie se ha fame… e il biglietto che accompagnava i doni di Mati e Carlo: i vestitini smessi della loro bambina cresciuta in fretta. Come crescono in fretta all’inizio i bambini.
Bello che due monelle lontane si possano in qualche modo anche loro stringere la mano.

21.5.2013 Luna

E l’appiglio in cielo alle speranze e ai sogni, quando la vita non lascia molte altre occasioni di respiro lungo…

21.5.2013 Luna3

 

Bai Jia Bei con Viola

14.5.2013 Viola su Bai

Dall’idea all’abbraccio di colori e pensieri trasportati da tante stoffe diverse…

14.05.2013con Violai ritagli di seta, cotone, tessuti di ogni tipo mandati dalle amiche e gli amici che vivono in ogni regione (e anche fuori dall’Italia) mi sono arrivati mentre il desiderio quasi dimenticato si faceva vita vera dentro me e il pancino diventava pancione e ogni pacchetto era un sorriso, ogni ricamo fatto a mano un’onda di lacrime commosse… da quando neanche sapevo se aspettavo un bambino o una bambina a quando già vedevo nelle ecografie il profilo dolcissimo di Viola. E poi lei è nata, in anticipo. E sono stata travolta da gioia e fatica, paure vecchie e nuove e immensa sconosciuta felicità.
Solo oggi l’insieme è stato concluso e la fine delle cuciture è diventata l’inizio di tante storie sul tappeto magico

14.05.2013Bai Jia Bei con Viola

A Viola racconto via via quel che significa ogni quadrato colorato, dove vive e chi è per me la persona che ci ha mandato con la stoffa un augurio, una preghiera, un incoraggiamento, una carezza…
E mentre Viola impara a stare seduta o si rotola su quei colori, mentre mi sorride o ride proprio oppure piange se sente tornare la fame, a tutti mando pensieri e auguri di ogni bene. Mi avete accompagnata nell’attesa, mi avete donato tempo, attenzione, affetto. Non sono sola, mai, non posso, non devo sentirmi sola e spaurita quando il compito di crescere la bimba che da me è venuta al mondo mi affatica e spaventa un po’…

GRAZIE

il più bel compleanno della mia vita

a mezzanotte… una busta sul cuscino,

22.4.2013auguri busta

già lì, occhi lucidi…

22.4.2013auguriViola

e pioggia di lacrime alle parole dentro

22.4.2013auguri di Viola scritti dal suo babbo

… la magnifica torta che mia mamma mi prepara ogni anno non poteva stavolta rendere più dolce questa festa, eppure… mi è sembrata più gustosa del solito

22.4.2013 tortacon quella violetta a richiamare il colore che amo da sempre e il nome della mia bambina, così tenera oggi, angelica proprio…

22.4.2013 Viola archetto

e beata nell’ovetto mentre veniva con noi a far visita a nonna Gabriella…

22.4.2013 Viola in ovettola sua bisnonna, madre del mio babbo.

E la dedica di mio padre…

22.4.2013auguri babbo

prima di raggiungere a letto lo sposo e la nostra bambina, appena il tempo di intravedere tutti i messaggi in post@ e su facebook…

Compleanno Cate da Massimo 22.4.2013
non ho parole per dire quel che solo una parola sa riassumere

 GRAZIE

intorno a Viola

24.2 ManuSandroViolaCate

tanto amore per questa piccina che è nata prima…
Viola era attesa per oggi, invece è con noi da due settimane, fuori dalla mia pancia, dentro un abbraccio di affetti che la cullano: il fratellone che tanto l’aspettava

23.2 Manu e Violae se la coccola fiero e commosso.

23.2 Manu e Viola2

E oggi lo zio Pietro e il cuginetto Bernardo, un po’ geloso della nuova arrivata (“anch’io sono un mimmo piccolo”).

24.2 con Viola, Sandro, Bernardo e PietroAssorbita da lei, non riesco più a fare altro che nutrirla, cullarla, amarla… resta poco tempo e poco fiato per il mondo, per comunicare con gli adulti… vivo per lei, ma ogni tanto me ne devo staccare per non uscire di testa. A volte è durissima, ma mi basta contemplarla beata dopo ogni poppata per sentirmi felice

22.2 dopo colazione stretching

vita sociale di una neonata

17 febbraio curva dolfi

Ieri sera, a casa dei vicini amici tifosi e sky-muniti (non scimuniti, eh!), Viola ha seguito la sua prima partita di pallone fuori dalla mia pancia. Era il posticipo:

FIORENTINA 4       –        Inter 1

Ljajic                                         Cassano
Jovetic
Jovetic
Ljajic

Jovetic Ljajic

Una tifosa minuscola, che si trova bene tra i cuori viola… come la sua dolcissima amica Elisa (prenotata come baby sitter se dovessi allontanarmi un’ora o due prossimamente).

Elisa con Viola

Nelle mani del babbo sparisce, sempre tanto piccina…

17 Viola in braccio a babbo

ma con una voglia di crescere pari solo alla fretta che aveva di nascere!

18.2 poppa a occhi aperti

E da zie e zii (virtuali e non) arrivano ancora tanti doni.

16 regalo di Sdoppiamo cupido e AnnalisaPortati a casa in visita o… spediti da lontano

18 doni e auguri da Mati

Grazie… solo che ora è ancora l’ora del latte, a dopo, forse 😉

18.2 poppa