ripartire dalle nuvole

5 agosto 2016 tra le nuvole tramonto rosso

Agosto di nuvole rosse in città, dopo mesi difficili, consapevolezza apparente, stanchezza esasperata e poi… dieci giorni nel nostro paradiso terrestre, sull’isola che ancora mi sa curare con il suo mare incredibile, tra pini e scogli. 

10 agosto 2016 Fetovaia2

All’Elba è iniziata la mia avventura, pare… mi raccontavano che venni concepita in una notte di incendi nell’isola che da sempre amo. 
Gli incendi sono tornati, forse non come negli anni in cui mi ci portavano da bambina, ma troppi per credere siano stati tutti accidentali.
Uno visto dalla riva, impressionante…

11 agosto 2016 incendio a Fetovaia

e non scattavo foto di continuo, ma di continuo si vedevano fiamme salire e Viola voleva andare a buttarci l’acqua dalla bottiglietta “così si ferma il fuoco”, tenera, ingenua, solo un pochino spaventata, per fortuna l’ha presa come un’avventura e si immedesimava nei soccorsi finalmente arrivati. Per ore due elicotteri sono andati su e giù, pescando dal mare, rovesciando sul fuoco l’acqua dell’Elba.

11 agosto 2016 elicottero

Dieci giorni di nuotate come non mi ricordavo quasi, a parte un giorno di scirocco e mare mosso, buono per saltare tra le onde con la bimba, non per tentare di arrivare alla “Punta” e neanche allo “scoglio che bara”… era dall’estate prima di restare incinta che non mi azzardavo a nuotare da sola anche al largo, incurante di brucianti carezze di meduse, nel beato oblio di tutto o quasi quel che avevo lasciato prima del porto.
“Mamma pesce” mi chiamava Viola, in questi giorni volati come un pugno di sabbia tra le sue dita.
Le mie dita “lesse” (piene di grinze e quasi gelate) mi imponevano di uscire dall’acqua quando calava il sole e tornare a riva, a farmi scaldare dall’abbraccio dei miei amori…

15 agosto 2016 con Sandro e Viola a Fetovaia

Notizie del mondo sfumate in un digiuno di giornali, tv e rete che mi sono imposta per cercare di ritrovare serenità.
Notizie tristi arrivate comunque da un amico lontano solo nello spazio. E lo abbracciamo con tutto l’affetto e lo aspettiamo qui a Firenze per un abbraccio con le braccia e un altro abbraccio e un altro ancora e magari anche un po’ di affettato toscano e i’ pane bòno. 
E la gioia di Viola che cresce e contagia chi incontra con la sua vivacità incontenibile.
“Non c’è medicina che guarisca quel che non guarisce la felicità…”  a volte non basta, ma senza non ci si può fare.

10 agosto 2016 Viola in spiaggia
Due giorni lontana dai miei scogli e … no, non torno giù, non disperdo la ricarica di bellezza che mi serviva più che il pane per tornare in forze. Piano piano si affronterà tutto. Per ora, svuotati i bagagli lasciati in disordine sul pavimento la sera del rientro, lavati quasi tutti i panni, ripresi in mano alcuni nodi, solo qualche immagine per continuare a sognare e condividere con un’amica lontana la meraviglia insperata (non volevo partire, prima, per dire come ci ero arrivata male alla sospirata vacanza, temevo persino il mare e il sole e il viaggio… non volevo ripartire, ovviamente, ma quello ogni volta che devo lasciare Portoferraio).

16 agosto 2016 nuvole e tramonto a Fetovaia

Nuvole sul mare, nuvole sopra i pini…
11 agosto 2016 nuvoleun gabbiano vanitoso,
17 agosto 2016 Portoferraio gabbiano2

il mare dalla nave del ritorno,
17 agosto 2016 dalla nave2

un po’ di viola in mezzo alla strada… profumo di lavanda nell’area di servizio, profumo di rosmarino in automobile (regalo di Adriano per il rientro)

17 agosto 2016 per la strada2

il plenilunio velato dalle nuvole nel cielo sopra Firenze e voglia di musica e bisogno di silenzio

18 agosto 2016 Luna e nuvole2

…nuvole di marzo

3.3.2016 nuvole1

ancora senza parole per questo altrove ormai troppo riconoscibile per fare da diario …

3.3.2016 nuvole3

solo qualche foto dalle finestre

3.3.2016 nuvole6

e pensieri nel vento

11.3.2016

assenze

25.9,2015 Luna e volo oggi sono due anni che è morto un amico giovane. Siamo stati amici per pochi anni, ma il dolore è stato bruciante, anche se la malattia che l’aveva colpito non lasciava molte speranze. E il dispiacere resta. Manca la sua intelligenza, il suo amore per la musica, il suo talento, la sua generosità. E i nostri discorsi davanti a una tazza di tè bianco.

25.9,2015 Luna

Domani sarà la prima volta che non potremo festeggiare il compleanno di nonna Gabriella. Una vita lunga lunga, un immenso tesoro di storia, esperienza, saggezza, affetto, esempi… una perdita che ancora non misuro.
Incontenibile  

…non ci siamo

21 settembre 2015 Luna e fili dei panni

” Caddi in uno dei miei patetici periodi di chiusura.
Spesso, con gli esseri umani, buoni e cattivi, i miei sensi semplicemente si staccano, si stancano: lascio perdere.
Sono educato. Faccio segno di sì. Fingo di capire, perché non voglio ferire nessuno.
Questa è la debolezza che mi ha procurato più guai. Cercando di essere gentile con gli altri spesso mi ritrovo con l’anima a fettucce, ridotta ad una specie di piatto di tagliatelle spirituali.
Non importa…
Il mio cervello si chiude. Ascolto. Rispondo. E sono troppo ottusi per rendersi conto che io non ci sono… “

(Charles Bukowski) 

11 settembre 2015 tramontoEppure settembre mi piace da sempre, pur con tutto il suo carico di perplessità e ripensamenti sul tempo e sull’età che cantava qualcuno… e settembre da qualche giorno è arrivato davvero, con bellissimi tramonti, colori accesi nelle foglie e nell’aria più fresca, il sole ancora calduccino che si lascia cercare come una carezza sulle braccia scoperte e le gambe ancora nude spesso, anche se i jeans non pesano più e la sera di nuovo cerco uno scialle.
Anche la Luna si avvolge nel suo scialle di nuvole… 

21 settembre 2015 Luna tra le nuvole

ma ne esce e si risolleva, come i pensieri solo nel vento 

21 settembre 2015 Luna e nuvole al tramonto

21 settembre 2015 Luna e nuvole

inconsapevolezza

3 settembre 2015 nuvole al tramonto
” Vi è qualcosa di sacro in ogni essere che non sa di esistere, in ogni forma di vita indenne da coscienza. Chi non ha mai invidiato il vegetale ha solo sfiorato il dramma umano ”
(E. M. Cioran)

6.9.2015 nuvole

6.9.2015 nuvole

6.9.2015 nuvole e

6.9.2015 pino tra i tetti

6.9.2015 foglie

e Dio disse

Nuvole e pini


16.8.2015 Pino4

Scogli e mirto, nuvole e pini, fulmini e stelle, eucalipto e pitosforo, vele e fichi d’India, gigli di mare… amo l’isola d’Elba.

17.8.2015 Gigli di mare

E da quest’agosto credo l’ami anche la mia bimba.

14.8.2015 in mare con Viola3

Viola, dopo dieci giorni nella mia isola che c’è, non voleva più tornare a casa.

16.8.2015 terrazza del Pino Viola Cate e Sandro foto di Adri

Lei, che l’estate scorsa non scendeva dal telo di spugna (passando dieci giorni sotto l’ombrellone), stavolta ha pianto solo un minuto il primo giorno per la sabbia, poi ci si è tuffata…

13.8.2015 castelli di sabbia

tra castelli di sabbia e corse in acqua, con bevuta di mare e cadute, ginocchia sbucciate, risate tra le onde, ormai è un’elbana di cuore.

16.8.2015 Fetovaia10

Non potrà mai accontentarsi di meno che di questo mare colorato, abbracciato dalle scogliere, tutto curve e scorci, insenature e sorprese. 

16.8.2015 Galli vista di Fetovaia dalla terrazzaDove a volte sembra tutto un sogno sfumato… specie se la lente è bagnata da uno schizzo di mare

15 agosto 2015 con lo sposo a FetovaiaDove ogni curva di scogli sotto le nuvole mi riporta all’estate infinita di quando ero bambina, quando il tempo non volava via…
19 agosto 2015 Portoferraio dalla nave2

Il tempo è sabbia che scorre tra le dita di una bimba che gioca…e ora quella bimba è la mia piccina. 

10 agosto 2015 Viola a riva2

Scesi dalla nave a Piombino ha sussurrato “e ora il mare va via e non torna più?” 

19 agosto 2015 sulla nave
Ci torneremo, certo che torneremo dove si prendono le stelle tra nuvole e pini, vele e scogli

“Blue Moon”

31.7.2015 Luna3

anche se quando si è affacciata dai tetti rossi di Firenze, sbucando enorme dietro un palazzo normalmente un po’ triste, era rosa. Aranciata e ubriaca di rosa.

31.7.2015 Luna4

E poi via via più chiara e alta nel cielo …

31.7.2015 Luna su Firenze

31.7.2015 Luna6

… sembrava più azzurra ier sera, non ancora piena, magnetica e sfacciatamente bella mentre giocava con le nuvole.

29.7.2015 Luna1

30.7.2015 Luna1

30.7.2015 Luna3

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti