il rientro…

va reso più dolce con le immagini raccolte per via e più piccante coi doni portati in città

ieri sera, sul tardi, siamo tornati.
A Firenze, dove abitiamo, ma… non ‘a casa’.
Non mi sento più a casa in alcun posto a lungo e mi sento un po’ a casa un po’ ovunque per un po’…


Nuvola, vivo con il vento. Amo viaggiare, amo partire, non mi piace arrivare, soprattutto per stare.


Tornati ieri sera, bagagli in parte ancora sparsi in corridoio, panni stesi e qualcosa già piegato e messo a posto, ma l’anima è rimasta tra gli scogli della Calabria, il borgo valdese di Gardia,

gli incontri a senza fiato di cui racconterò

alla faccia del virtuale

16 agosto 2019 a Fiumefreddo con Viola, Anna Ringa e Sandro

e la scoperta di Fiumefreddo,

i tramonti sul mare

IMG_20190818_194353

e l’Abbazia di Montecassino…

sì, perché il viaggio era lungo e abbiamo pensato bene di allungarlo ulteriormente!

Sandro mi ha fatto proprio un bel regalo portandomi a visitare la ricostruzione della ricostruzione della ricostruzione della ‘casa’ di San Benedetto.

Amo viaggiare e conoscere, amo le visite in più e la vista della bellezza ovunque.

Avrei tanta voglia di raccontare tutto e non so da dove cominciare, tante foto, anche troppe, tante emozioni… mai troppe, mai troppe le emozioni. Amo vivere

 

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. adamsmith76
    Ago 20, 2019 @ 21:14:30

    Anche le foto danno emozioni. Felice che sia stata una bella vacanza per tutti voi ❤

    Rispondi

  2. Roberta
    Ago 23, 2019 @ 07:18:58

    Caterina! ci siete stati alla fine! sono stra-felice! San Benedetto, ti vi ha guidati:))))))
    Ho i brividi. Un giorno, ti porterò al Sacro Speco.

    Bellissimo post, Bellissima foto, foto nelle foto nelle foto del cuore e dell’anima!, come ti capisco, sai, quando dici “voglia di raccontare”, per poter respirare meglio e donarle, quelle emozioni… è come un fiume in piena che deve erompere, ma non per far male, ma per donare. Come una sorta di ‘ansia’ buona (scusa che non lo so scrivere meglio), una fiamma, dolce che non brucia, ma si alimenta, con il nostro fervore interiore. Ma facendo con calma e piano, – (e ‘ facile scriverlo eh?), – possiamo navigare, piano piano, ed equilibrarci.
    Io lo so che tu comprendi perfettamente…
    io ora me ne vado al mare. Faccio colazione.. e poi cerco di andare, dovevo già essere partita, alle 8 arrivo per potermi fare il bagno in pace e nell’acqua ancora pulita e calma, ma sono stata felice, di entrare nel blog, e dagli Amici.

    Ti abbraccio con tutto l’affetto che sai.

    Bello questo tuo post-o.

    Bella la tua anima.

    Ciao.

    Roby
    PS (ti porto con me, a nuotare, così non avrò paura) 😉

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: