se la testa si perde

La testa di Pinocchio al Meyer quando siamo arrivati prima al Pronto Soccorso, poi in Degenza di medicina interna (Pediatria A), era staccata.
I tubi, gli aghi, le flebo sulle braccia magre della mia piccina vengono di continuo attaccati e staccati e riattaccati.
Due occhiaie fonde e nere, due o tre chili in meno in pochi giorni, una tonsilla grossa come un mandarino… antibiotico a largo spettro per combattere sovrainfezioni batteriche se la sua febbre alta dipendesse da un virus… non pretendo di sapere subito gli esiti degli esami, ma magari quando potrebbero esser pronti, con quale ipotesi diagnostica la stanno curando, una sia pur vaga prognosi e un’indicazione dei tempi per le dimissioni (per me condizionate alla guarigione fisica, per il resto adesso prioritario secondo alcuni la porterò altrove), so che non ho il diritto di chiederlo, in fondo, sono solo sua madre! E qualcuno ha deciso che ci sono altre priorità. E nessuno risponde alle mie domande,
E allora parlo alla Luna, può darsi che porti fortuna cantava il Blasco…


…omissis a proposito dell’ultima nottata infame, con episodi da esposto almeno al Tribunale dei diritti del malato … omissis non perché certe persone non meritino di esser sputtanate alla grande, ma perché, con la mi’ bimba ancora lì, non è il caso alimenti tensioni e ostilità.
Ferita, offesa, umiliata, presa per le mele, angosciata per la salute della mia piccina E per cazzi miei che non devono interessare a loro, stanotte la testa l’ho persa io, mentre Pinocchio l’ha ritrovata. Forse un attacco di panico? Forse due mesi senza dormire altro che due ore per notte? Forse una serie di eventi che avrebbero mandato in tilt anche gente coi nervi più saldi? Forse, semplicemente, la prepotenza che non tollero più nei confronti di chi è in posizione di fragilità, dipendenza o inferiorità (fisica, di informazioni, di potere, forze, contatti). Dato troppo peso a un atteggiamento arrogante che pare sia costume diffuso, persino nell’eccellenza del Pediatrico Meyer. E non parlo dei medici, ma di personale non curante.

La testa di Pinocchio è tornata al suo posto. 
La mia è andata…

meno male che a volte, dopo la notte in ospedale, prima di andare a lavorare, mi concedo un cicchino nell’unico punto in cui non è vietato e ieri… colazione con i vigili del fuoco: RISPETTIAMO SOLO I POMPIERI si cantava in Curva Fiesole. Per noi donne c’è pure un motivo in più per ammirarli …

 

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. adamsmith76
    Giu 01, 2017 @ 06:31:11

    Certo che si può perdere la testa in situazioni come questa ma tu stai resistendo alla grande, CATE. Speriamo sia soltanto questione di ore ormai. ❤

    Rispondi

  2. Roberta
    Giu 01, 2017 @ 07:55:45

    TESORO MIO! perdonami, ma stanotte sono crollata, tu sai perchè…
    altri problemi ancora, ma non PERDIAMO LA TESTA, NO. è solo un crollo psicologico, – che per noi, appare più forte, pensando a chi,non sa nemmeno di cosa si parla.
    Tu ce la stai facendo alla grande, e avere figli, è questa la prova più grande.
    Abbracciamoci, “sorella”, anche nella sventura, non sei sola! E, mentre ti scrivo, lo scrivo, mi dico, che, nella Vita, le sventure sono ben altre; ho sognato Viola stanotte, ho sognato una tavola imbandita, con persone schiette e sincere, a mangiare al tavolo dell’onestà e dell’affetto (veri).
    Accadrà , che saremo di nuovo o FINALMENTE , serene.

    Cerco di chiamarti, e perdonami, ma anche io, insonne, per ciò che tu sai, se mi levi il sonno è come levarmi il cibo ! e negli ultimi anni, non ho dormito a sufficienza, e nemmeno negli ultimi giorni…. hm, ti faccio sorridere? ho qualche luna (e qualche sole), più di te.

    Cambierò la fotina, come ti dicevo, e poi via!

    abbraccia Viola, dille di resistere, dille che la zia Roby, le vuole tanto bene.

    A te, ti ammiro, punto.

    Rispondi

  3. bricioladinuvola
    Giu 01, 2017 @ 17:48:58

    il sonno è prezioso, dillo a una che non vede il su’ letto da sabato… ( a parte le nottate precedenti il ricovero di Viola con un paio di ore …non è solo “colpa” dell’ospedale… troppo stress per troppp tempo)

    Ti abbraccio forte

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: