Rinvio a giudizio

3 febbraio striscione. jpg

Ulteriore udienza preliminare. Dopo il rinvio di gennaio.
Schieramento di forze dell’ordine degno di altri eventi, ma nessuno si è fatto intimidire, dal momento che siamo con la coscienza a posto.

3 febbraio 3 maghere
Ore di attesa, emozioni,

3 febbraio Andrea mostra la foto del fratello ucciso

incontri (senza parole e senza foto per gli abbracci di Guido Magherini e di Ilaria Cucchi, che avevano ogni emozione a fior di pelle, sempre gentili e sorridenti con il dolore straziante in fondo al cuore),

3 febbraio con Jeanne

parole bisbigliate, sussurri diventati voci troppo forti – e si chiede scusa, d’altra parte se non si può entrare in aula,

3 febbraio fuori... anche Nico

tante persone che aspettano verità e giustizia un pochino si fanno sentire – amici ritrovati,

3 febbraio fotografata da Francesca

  3 febbraio verita per riky

3 febbraio con Cristina

lacrime trattenute, sorrisi tesi e …

martedi 3 febbraio Andrea
Rinvio a giudizio.

3 febbraio Love RikY
Si continua a cercare giustizia e verità.

3 febbraio davanti al palagiustizia foto di Nic

Un passo alla volta

martedì 3 febbraio maghere alla udienza

Non c’è vittoria, perché nessuno farà tornare in vita Riky, niente ridarà a Brando il suo babbo, nessuno potrà ridare un fratello stupendo al caro Andrea, un figlio amatissimo a Guido, un amico prezioso a tutti noi.
Ieri babbo Guido era provato, già nel corso dell’udienza tensione (erano presenti tre degli indagati ora imputati), alla fine le lacrime, senza smettere di invitare alla calma e alla non violenza, per Riky, che fino alla fine mai è stato violento.

Non c’è vittoria, ma ci sarà un processo e questo è un primo passo importante.

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ylian89
    Feb 04, 2015 @ 11:16:08

    Ma lo conoscevi?

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Feb 04, 2015 @ 15:11:16

      Riccardo era un giocatore della Primavera (la squadra giovanile della Fiorentina), qui a Firenze eravamo in tanti a conoscerlo. Si era fatto male e aveva smesso di giocare a calcio. Poi si è sposato e il bimbo, Brando, che ora ha due anni, non smette di chiedere del suo babbo…
      Il padre di Riccardo è un uomo incredibile, appena mi vede arrivare (come per tanti amici di Riky), mi sorride e mi abbraccia, anche se ieri è stato messo duramente alla prova e alla fine è scoppiato a piangere.
      Riccardo era pieno di vita, aveva avuto problemi, sì, ma non era violento

      In questi mesi (tra poco sarà un anno dalla sua morte), parlando con il fratello Andrea e altri amici, l’ho conosciuto meglio… tutti abbiamo ricevuto doni da Riky, doni di luce, amore, musica…

      La sua vita spezzata chiede giustizia

      Rispondi

  2. Roberta
    Feb 07, 2015 @ 10:45:15

    Coraggiosa e coerente Caterina. Ti abbraccio, forte.

    Roberta

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: