ritorno

 

Sentivo nostalgia ancora prima di ripartire …non mi è facile lasciare l’isola, non lo è mai stato per me.

 Ultime onde elbane assaporate con un velo di lacrime tra occhi gola e cuore, gonfio di vento, rosso di amore.

19 agosto 2014

…e adesso aspetterò domani per avere nostalgia

 

 

La mia piccola teppista vestita da principessa non smetteva di cercare “mae” e “coi” (scogli)

 

E gli amici del Pino solitario ci hanno fatto godere l’ultimo pranzo a Fetovaia con gentilezze squisite: Adriano ci ha offerto il vino bianco per accompagnare il pesce e il cuoco mi ha portato via la tagliata di tonno per rifarmela alla griglia dopo che avevo ballato con Viola per lasciar mangiare in pace Sandro (turni a tavola con lo sposo, per via dello sciopero della bimba).

Ieri, sulla nave, Viola rideva e godeva del movimento (nessun mal di mare per la figlia di nuvola), ballava sul tavolo mentre si ballava un po’ sulle onde

Viola sulla nave del ritorno 20 agosto 2014

A casa è tornata a mangiare … mi sorrideva già ier sera mentre preparavo la pappa e cinguettava dolce “mamma pappa gnam mamma pappa lollo (con l’olio) mamma uhm”, stamani il suo latte e biccotti, pappa con verdure e pesce a pranzo, yogurt a merenda, pappa col brodo di carne a cena e diversi spuntini con il Kamut che al mare era il suo solo alimento (oltre al vento e ai baci, l’acqua e qualche volta i biscotti del nonno… gli Oro Saiwa che le dava mio padre a Firenze, all’Elba  erano semplicemente “nonno”).
A Firenze manca il mare, mancano gli scogli, manca il Pino solitario e i venti e le onde sotto le stelle…ma non mancano amore e giochi, basta un pallone o un po’ di spazio anche sul cemento e le mani del babbo ancora in ferie fino a domenica.

Stasera si è scatenata in piazzetta… e ora ride nel sonno, chi sa che sogna… a me sembra un sogno il suo sonno beato.
Valigia vuota, cuore pieno di nuovi ricordi.

E non vedo l’ora di riempire di nuovo quella valigia e tornare alla mia isola che c’è…

Grecale

Venti in danza senza sosta…nel pomeriggio dovrebbe tornare Maestrale, ieri e stamattina grecale.

Viola gioca e si emoziona, si diverte anche a lavarsi i denti…

Ieri sono passati a trovarci Massimo, il fratello di Sabrina, con Francesco, zio di Manu, di stanza a Portoferraio, attratti a Fetovaia dalle mie foto col Maestrale…no, scherzo, per vedere Viola e salutare Sandro!

Adriano mi ha portato gli occhialini per vedere il fondale (e superare subito il micro trauma da ustione di medusa…tornare a nuotare prima possibile).

E, in serata, la Fiorentina ha battuto il Real Madrid (grazie a Sabrina per gli aggiornamenti in tempo reale)
…Alé Forza Viola alé Forza Viola alé…

Come volano i giorni su questa mia isola!

Inviato da WordPress per Windows Phone

Fauna

Mare, mare, mare…

scogli, nuvole,

e Viola che ride

e parla, canta e incanta

“Mae belllo”

“c’era un pesce grosso così”


salire, scivolare, risalire, ballare

 

 

tenere creature…

Scirocco ci ha provato stamani, ma il Maestrale non si è fatto sloggiare…anche oggi mare da nuotare.

Viola ancora in versione scioperante (ma lei avrebbe fame, sgranocchia cracker dalla scatola portata da Firenze…finita stasera). Signorina “no no no” si diverte però e ci commuove e meraviglia ogni momento …come cresci in fretta amore!

Una bruciante carezza di medusa mi ha riportata a riva. Temevo da un po’ l’incontro con certi abitanti del mare, ma me la sono cavata bene…niente panico, nuoto lento, tanti respiri e a riva doccia calda e pomata lenitiva. Solo un po’ di brividi, lieve stordimento
nel pomeriggio e un dolore che si è già attenuato.

Verso il tramonto…tortore in spiaggia

Inviato da WordPress per Windows Phone

Benvenuto Maestro

Stanotte è girato il vento e finalmente il Maestrale si è portato via la pesantezza di Scirocco, riportando Fetovaia al suo splendore.

Viola continua lo sciopero della fame, ma sta molto meglio di ieri. E gioca, si emoziona davanti al MAE, si diverte in pineta.

 

Adriano le ha dedicato il menu del Pino solitario …che caro!

Per me, prima nuotata da due anni…che meraviglia… non riuscivo a tornare a riva… troppo bello stare in quel cristallo liquido salato, col vento a increspar la pelle del mare e un po’ la mia, ché fuori dall’acqua bagnati si sentiva freddo. E tra una bracciata e un dolce andare a rana, sguardi incantati ai pentagoni dorati dipinti dal sole sul fondale, alla cornice di scogli, curve, nuvole rapide, pini…

E al ritorno a riva, i gigli di mare.

Inviato da WordPress per Windows Phone

Sciroccate

Viola non mangia più…però fino a ieri sera rideva, cantava, ballava, saliva da sola le scale (per scenderle mano di mamma o babbo), esclamava “bellla” alla Luna, indicava con gioia il “MAE” (anche oggi dalla terrazza dell’albergo) e mi faceva sciogliere con il suo tenero “mamma, mamma bella”…

Riabbracciare Adriano al Pino solitario, ritrovarsi con l’angelo briaho e la sua sposa, passeggiare a riva con un dolce peso (Viola non ha fatto amicizia con la sabbia, per ora, ma vuole il mare e ce la porto in collo), giocare all’ombra in pineta…tutto molto bello, anzi ….”belllo” anche se stancante assai.

Oggi, però, non solo sciopero della fame…è mogia mogia. Nel pomeriggio la porteremo dalla pediatra di Marina di Campo.

E confido nel Maestro che venga presto a far brillare Fetovaia al suo meglio

Inviato da WordPress per Windows Phonew

Mae

Viola e l’Elba. Sandro accanto a me, la nostra bimba affascinata dal mare “MAE” e una magica Luna tra le nuvole e gli scogli… che altro potrei desiderare?

Forse se Scirocco lasciasse il passo a Maestrale…

Il viaggio è stato ottimo, l’emozione di Viola sulla nave non passa più.

E il mondo con i suoi orrori sembra così lontano…

Solo l’isola è vacanza per me.

Inviato da WordPress per Windows Phone

Un anno e mezzo

Viola diciotto mesi

Diciotto mesi da quella notte di febbraio, anche quella una notte tra il giovedì e il venerdì, in cui i tuoi occhi si sono spalancati fuori dalla mia pancia dritti dentro il mio cuore.

8 febbraio mezzanotte in sala parto

Eri così piccina …

Viola Nutini febbraio 2013 attenti crescere buffa

4 sulla pallatenera,

Viola piccina 2013

mese dopo mese sempre più vispa e bella e cara

20.5.2013 col biglietto di Nikita

14.7.2013 con Viola da nonna Gabriella luce stranaSei anche stata al mare, l’estate scorsa, per pochi giorni a sei mesi e ora non vedi l’ora di tornarci e ripeti “mae, mae” anche se forse neanche te lo ricordi davvero, ma ti emozioni a guardare la nostra foto a riva…

13082013 Cate eViola al mare

ti sei affezionata a un agnellino di stoffa per consolarti e addormentarti anche da sola, il tuo ormai inseparabile Doudou,

8.12.2013 pisolinoti sono spuntati i denti e ricresciuti i capelli e ti sei messa in piedi

23.12.2013 Violainpiedi1 Viola primi passi         Viola affacciata nel lettino

20 tra Viola e Michele

         1 in direzione ostinata e contraria

… ora tocca rincorrerti!

1 agosto 2014

Un anno e mezzo di vita in continua crescita e travolgente meraviglia.

Viola col cappellino luglio 2014

Auguri, piccola Viola scalciante…

 Viola gioca a palla con Annabirba ricciolina…

ogni riccio un capriccio

vorrei vederti sempre ridere così

7 chiacchiere

Voci precedenti più vecchie