aspettando Viola

et chaque meuble se souvient,
dans cette chambre sans berceau,
des éclats des vieilles tempêtes…

non la potrò più cantare con le lacrime in punta di ciglia…

ora la culla c’è

e metterla accanto al nostro lettone ci ha resi consapevoli di come cambieranno le nostre notti e i nostri prossimi mesi più che la pancia crescente.

Viola è piccina e timida, giovedì mattina non siamo riusciti a vedere il profilo della sua testolina, si è girata di spalle, si metteva le mani davanti al viso… in compenso ci ha regalato uno sbadiglio in diretta (“oh, a quest’ora mamma mi lascia dormire, in genere… che casino c’è stamattina?”). Cuore, cervello, reni, vescica, gambe, piedini scalcianti… tutto perfetto, a cominciare dalla colonna in bella mostra

Ancora una volta avevo affidato timori e speranze alla Luna… dal momento che avevo rifiutato ogni altro test diagnostico prenatale, l’ecografia morfologica era delicata e importante. E a veder la sua sorellina in anteprima è venuto anche Manu, che si è emozionato tanto e non ha trattenuto un grido di gioia e desiderio: “Non vedo l’ora che nasca!”

è troppo piccola, ancora, dovrà stare qui dentro almeno qualche mese, intanto ringrazio la Luna, che in queste sere si alza tardi e si lascia corteggiare da Giove sopra i tetti di Firenze.

A Viola piace stare a gambe incrociate, come per me è stato bello ricominciare yoga… e riabbracciare la maestra e le amiche.
A Viola piace fare capriole e muoversi quando ascolto musica, credo abbia gradito anche il mio ritorno al corso di danza del ventre: meravigliosa la danza della panza con la panza… prima della lezione la maestra mi ha donato il suo pezzo di stoffa per la copertina,

una stoffa danzante e un augurio magico…


Il mattino dopo è arrivata la scatola “pasticciona” della cara Nella

con il suo capolavoro di fantasia

e un biglietto commovente, con parole troppo buone nei miei confronti… parole che tengo per me, come la lettera di Corina che ha spedito la sua stoffa da Taranto

e ci ha mandato anche la prima bambola per la nostra piccolina.

Giorni senza un attimo di calma, overdose di emozioni, felicità e paure (meno che nei primi mesi, nuove, diverse, colorate di speranza, insieme).

Ci si meritava una serata fiorentina da coppietta innamorata… nella nostra splendida città

16 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Alessandra
    Ott 07, 2012 @ 13:54:04

    vedo che hai messo anche la foto della tua nuova amichetta, dopo tutto quello che vi siete dette 🙂 Non potevo essere piu soddisfatta, della nuova location della culla di Irene! Un abbraccio cara Caterina

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Ott 07, 2012 @ 14:19:48

      è incantevole la mia nuova amichetta 😉
      Grazie di cuore per tutti i tuoi doni e … per aver messo al mondo quelle due meraviglie! Irene è bellissima e dolce, Filippo è troppo simpatico 🙂

      Rispondi

      • Alessandra
        Ott 07, 2012 @ 14:47:14

        Passerò presto a portarti il cuscinone e i jeans! Anche martedì mattina se ce la faccio (e se ci sei!)

      • bricioladinuvola
        Ott 07, 2012 @ 17:59:45

        sì, martedì dovrei esserci. Domattina l’appuntamento col vampiro…
        Il cuscinone mi servirà anche prima dell’allattamento, la notte inizio a non trovar posizione 😉

  2. adamsmith76
    Ott 07, 2012 @ 15:11:14

    Che belle foto!!! 🙂 Almeno una cosa in comune con me Viola ce l’ha…. Ma sicuramente è solo un caso; no, non sarà timida Viola! Di sicuro sarà una gran ballerina o meglio danzatrice 🙂 E comunque vedere già la culla nella stanza….. 🙂 🙂

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Ott 07, 2012 @ 18:03:47

      eh… la culla è davvero emozionante. L’abbiamo spostata in un’altra stanza (quella che sarà la stanza di Viola e per ora è invasa dai panni stesi) e … ogni volta che ci passo è come ieri accanto al lettone… un tuffo al cuore 🙂

      Rispondi

  3. nella
    Ott 07, 2012 @ 19:45:57

    Stai facendo una cosa bellissima e coraggiosissima, stiamo vivendo questa gravidanza tutte in diretta con te, io sto ricordando grazie a te emozioni, lacrime, gioia, tutto insomma di quei periodi meravigliosi… Non vedo l’ora di vederla sta piccolina, le vogliamo tutti già un gran bene! Sei sempre una grande, piccola Cate, un bacino sulla punta del pancino! 🙂

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Ott 07, 2012 @ 20:05:09

      … le parole tue e di Corina su fb sì, visibili agli amici. Ché qui c’è poco traffico rispetto all’altro “altrove” (ma c’è ancora vita in digilandia? Ogni tanto passo soltanto a leggere Ody), ma è pur sempre aperto agli sguardi di tutti…
      Il pancino inizia a farsi pancione e ringrazia 🙂

      Rispondi

  4. Andrea Kappa_a
    Ott 08, 2012 @ 23:27:10

    Fantastico!!! :-))

    Rispondi

  5. ilike06
    Ott 08, 2012 @ 23:32:00

    dolce la culletta :*

    Rispondi

  6. cio.van
    Ott 09, 2012 @ 12:56:17

    la culla della mia tesora era già stata la mia 🙂 e prima di mia sorella… poi ha ospitato un sacco di figli di miei cugini… ora è impacchettata in un solaio e aspetta di fare il suo dovere con i nipoti!! ^__^ ..che bei momenti quando si prepara il nido.. 🙂 Bella tu con quella rotondità 🙂 baci. Cio.Van

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Ott 09, 2012 @ 21:45:41

      qui invece mancava proprio… non so se usassero i lettini o altro con noi, non mi ricordo con il fratellino più piccolo, forse una cesta, ma non c’era più. E Sandro per Manu aveva usato il lettino. Desideravo tanto la culla e la mia amica di Curva Fiesole (ormai mamma di due splendidi bimbi) mi ha dato la sua. Che bel dono 🙂

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: