al Louvre di sera

meno folla si spera

e infatti non si è fatta la fila della prima volta. La sera il biglietto costa meno e non c’è folla, l’ideale per godersi qualche sala in pace e non solo le gallerie, anche l’edificio e l’esterno.

La giornata iniziata a Notre-Dame si è conclusa ammirando la Sant’Anna di Leonardo restaurata da Cinzia Pasquali.
Prima del restauro

Dopo, con quel magnifico azzurro ripulito

e altre meraviglie legate al capolavoro rinato. Nella stessa esposizione, oltre alla documentazione dell’accurato lavoro della restauratrice

la Vergine delle rocce (ammirata la volta precedente nella sala con la Gioconda) e la “Gioconda” del Prado (copia di bottega).

Una sosta, a sedere, tra una sala e l’altra

(anche un’occhiata senza ressa all’altra Gioconda, quella sin troppo famosa)

e poi via nella notte parigina… ogni volta abbagliati da Place Vendôme

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. adamsmith76
    Mag 06, 2012 @ 22:38:47

    A questo punto preferisco non andare a Parigi se ci pensi tu a farci vedere queste meraviglie 🙂 Meglio star comodi… 🙂 Complimenti anche alla bravissima restauratrice 🙂

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Mag 06, 2012 @ 22:42:30

      eh… ma vivere Parigi, respirarla, gustarla… è un’altra cosa! Un po’ come mangiare o guardar mangiare

      Rispondi

      • adamsmith76
        Mag 06, 2012 @ 22:50:08

        Visto che non ci posso andare almeno fammi consolare così! 🙂 Comunque hai ragione se per respirarla e gustarla intendi al netto di SarkHollande…. 🙂
        Poteri anche fare un sacrificio ed andare a Parigi ma sai bene a quale condizione… 🙂

  2. bricioladinuvola
    Mag 06, 2012 @ 22:53:44

    al netto dei politicanti, certo 😉
    C’è tempo, comunque, pensa che l’amo tanto e fino a un anno e mezzo fa non ci ero mai stata fisicamente. Si può viaggiare anche con le foto, i film, i libri, i racconti degli amici…

    Rispondi

  3. training_scholar
    Mag 07, 2012 @ 00:16:46

    Ehhhhhh (sospiro)
    Lo sai che mi manca tanto Parigi, fa quest’altea riva dell’Oceano?

    Rispondi

  4. Marco
    Mag 22, 2012 @ 16:18:39

    salve,
    mi sono per caso imbattuto in questo diario molto suggestivo…non so se riceverò una risposta ma provo comunque. io sono già stato a parigi anni fa e andrò nuovamente tra una settimana. mi ricordo di aver fatto una passeggiata al louvre di notte e c’erano alcuni artisti di strada che suonavano il violino. c’era un’atmosfera meravigiosa. cortesemente, dato che vorrei rivivere quell’atmosfera, potresti dirmi se posso ancora trovarvi qualcosa del genere?
    grazie per l’eventuale risposta
    Marco

    Rispondi

    • bricioladinuvola
      Mag 22, 2012 @ 17:20:21

      salve, Marco 🙂
      Mi dispiace, ma non vivo a Parigi… o, meglio, quando posso andare a Parigi mi sento viva come in pochi altri posti, ma non abito lì e non so che cosa tu possa trovare in una sera davanti al Louvre. Scrivevo solo di una nostra serata parigina, questo è soltanto un diario on line. Provare a tornarci, però, non dovrebbe farti male 😉
      Se cerchi musica per strada, prova a farti un giro anche nel Marais e nel Quartier Latin … oltre a un salto a Montmartre. L’atmosfera meravigliosa a Parigi è difficile da NON trovare

      Caterina

      p.s. stai per partire per Parigi? Ti posso invidiare? Ci tornerei stasera

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: